Progetti d'istituto

Includiamoci con la musica

Il progetto “INCLUDIAMOCI CON LA MUSICA” è stato pensato come modalità per includere alunni in difficoltà e per favorire il percorso di continuità tra i vari ordini di scuola del nostro Istituto Comprensivo.

Iniziato nell’a.s. 2016/17, ha inteso promuovere l’inclusione e la continuità tra i plessi di scuola Primaria “Duca d’Aosta” e Secondaria “A. Riccoboni” di Rovigo attraverso la collaborazione tra le docenti dei diversi ordini di scuola. L’obiettivo era di introdurre la conoscenza e l’utilizzo di uno strumento musicale, il flauto dolce, alla scuola primaria per i bambini delle classi terminali con l’aiuto degli alunni della scuola secondaria, coinvolgendo anche alunni con Bisogni Educativi Speciali.

Lo scorso a.s. 2018/19 si sono inserite attività di coinvolgimento della scuola dell’infanzia “G. Rodari” dell’I.C. Rovigo 4 con uno spettacolo conclusivo che ha visto realizzarsi il progetto di continuità tra tutti gli ordini di scuola – Infanzia, Primaria e Secondaria.

Suonando brani musicali con il flauto dolce, i ragazzi apprendono un linguaggio non verbale, capiscono che il contributo di ognuno è importante per la buona riuscita di tutto il gruppo, di conseguenza imparano ad avere più rispetto nei confronti degli altri, migliorando anche la propria autostima.

Potenziamento inglese

PROGETTO CREATIVE WRITING

Il progetto di Creative Writing in English, tenuto dall’insegnante Elisa Ballotta, è rivolto agli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado. (È in atto per la classe 3E della scuola Sante Zennaro di Grignano).

La finalità principale dell’attività è fare in modo che i ragazzi sfruttino le possibilità di apprendimento dell’Inglese date dalla lettura di testi e/o visione di film e serie tv in lingua Inglese.

Gli obiettivi sono molteplici; principalmente si intende stimolare la creatività dei ragazzi e spingerli a usare la scrittura in lingua Inglese al di là dello svolgimento dei compiti scolastici e ad esprimersi in lingua Inglese in maniera più autonoma e creativa. I ragazzi saranno, così, incentivati ad apprendere nuovi termini ed espressioni, attraverso un utilizzo efficace del dizionario. All’attività creativa della scrittura si unirà la sfida di raccontare una storia usando una lingua straniera.

Per quanto riguarda la metodologia, i ragazzi sono liberi di intraprendere la scrittura di testi (fiction o legati alla sfera personale) in maniera libera e autonoma, nel caso se ne sentano in grado, oppure venendo guidati con “prompts” forniti dall’insegnante, reperiti online o in un apposito testo. Durante l’attività l’insegnante fornisce supporto nella scelta di termini e strutture grammaticali e suggerimenti di varia natura (legati ad aspetti linguistici e/o del plot).

Per lo svolgimento dell’attività si utilizzeranno i dizionari, PC e connessione internet presenti a scuola.

Per il progetto è previsto lo svolgimento di un minimo di 6 ore (massimo 9), tenendo conto dei possibili impegni di una classe terza e delle necessità degli alunni, impegnati anche in altri progetti pomeridiani, da effettuarsi il giovedì pomeriggio dalle 13.30 alle 15.00, presso la sede della scuola, nel corso del primo quadrimestre. La cadenza non è settimanale, ma a settimane alterne, per permettere la frequenza al progetto pomeridiano del Giornalino.

PROGETTO DIGITAL STORYTELLING

Il progetto di Digital Storytelling in English, tenuto dall’insegnante Elisa Ballotta, è rivolto agli alunni delle classi prime della scuola secondaria di primo grado. (È in atto per la classe 1E della scuola Sante Zennaro di Grignano.)

Le finalità principali sono far in modo che gli alunni possano capire che la lingua Inglese non è solo una materia scolastica di studio, ma soprattutto un mezzo per comunicare e creare, e spingere gli alunni all’uso dei mezzi tecnologici in proprio possesso e delle proprie conoscenze per scopi creativi.

Gli obiettivi di questa attività sperimentale sono vari: stimolare la creatività dei ragazzi e spingerli a creare una breve narrazione in lingua Inglese, con la guida dell’insegnante, per poi dare rappresentazione visiva di tale narrazione con un video prodotto in collaborazione tra alunni e docente. Si intende dare la possibilità ai ragazzi di sperimentare l’uso delle tecnologie in loro possesso in un contesto controllato come quello scolastico. Inoltre, in questa attività si intende far utilizzare ai ragazzi la lingua Inglese in maniera alternativa per creare e narrare una storia.

Il progetto si svolge partendo con una attività di brainstorming, con cui si determinano tematica e linea narrativa; successivamente si raccolgono idee su come rappresentare visivamente la storia, e poi si procede a reperire materiale per il video (si possono utilizzare immagini e suoni raccolti online nell’ambito Creative Commons, oppure si possono creare assieme.)

I vari elementi vengono montati assieme seguendo il testo prodotto per la narrazione, che va poi inserito come traccia audio per il video.

Gli strumenti impiegati sono: telefono cellulare per le riprese video e audio, computer per la rielaborazione dei vari elementi e, in caso, altri strumenti tecnologici in possesso degli studenti (es: GoPro).

È previsto lo svolgimento di 6 ore (con la possibilità di aggiungere degli incontri se necessario per terminare il progetto iniziato), il martedì pomeriggio dalle ore 13.30 alle ore 15.00, presso la sede della scuola media a Grignano.

Centro Sportivo scolastico

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO - Attività sportive dell’I.C. Rovigo 4

Gli alunni dell’Istituto Comprensivo Rovigo 4, durante quest’anno scolastico, partecipano a diverse attività sportive. Alcune di esse si sono già svolte nel primo periodo (gare promozionali di Corsa Campestre e di Tennistavolo provinciali) ed altre avranno luogo durante i mesi che vanno da gennaio a maggio 2020.

È attualmente in corso l’esecuzione della procedura di iscrizione alla piattaforma dei Giochi Sportivi Studenteschi che consente all’Istituto, dove già da qualche anno è attivo il Centro Sportivo Scolastico, di prendere parte alle gare organizzate dall’Ufficio Educazione fisica dell’U.S.T. (Ufficio Scolastico Territoriale) di Rovigo su indicazione del M.I. U.R. (Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca). Le gare riguarderanno numerosi sport individuali e di squadra quali Pallavolo, Calcio a 5, Nuoto, Beach volley, Pattinaggio, Atletica su pista e Tennis. Per ciascuno di questi sono previsti allenamenti in orario curricolare, durante le lezioni di Educazione fisica e in orario extra curricolare pomeridiano.

Attualmente gli alunni sono impegnati nello svolgimento di alcune lezioni mattutine tenute dal Maestro Gianluca Nardi del Tennis Club “Don Bosco” che troveranno la conclusione in gennaio. Subito dopo avrà inizio un torneo di Calcio a 5 che coinvolgerà tutti gli alunni con partite tra classi parallele e che fungerà da selezione per la partecipazione ai progetti “Tutti in rete” (classi prime) e “Valori in rete” (classi seconde e terze). I partecipanti alle gare provinciali di Nuoto, invece, verranno scelti in base alla classifica della fase d’Istituto che avrà luogo il 19 febbraio p.v. presso la Piscina Tosi.

Finora gli alunni hanno risposto alle sollecitazioni dell’Insegnante con interesse ed entusiasmo mettendo in campo un sano agonismo per la conquista dei posti disponibili.

Baby English

PROGETTO “INGLESE PER L’INFANZIA – BABY ENGLISH”

In conformità con quanto stabilito dalle Indicazioni Nazionali ministeriali, è di fondamentale importanza favorire un approccio alla lingua straniera già durante il primo percorso scolastico, quello nella scuola dell’infanzia. Sin dalla più tenera età, infatti, i bambini assimilano moltissime informazioni provenienti dal mondo esterno e, se opportunamente sollecitati, sono in grado di acquisire competenze linguistiche e comunicative a lungo termine.

È dunque compito della scuola dell’infanzia porre le basi per un interesse alla lingua straniera e suscitare nel bambino curiosità verso l’apprendimento di un nuovo codice linguistico, che verrà poi approfondito negli anni successivi della scuola primaria. Le attività didattiche, volte a favorire questo primo approccio con l’inglese, saranno strutturate sulla base delle effettive capacità cognitive e sugli interessi dei bambini e, pertanto, adattate in itinere. Ogni bambino prenderà confidenza con la nuova lingua seguendo un processo naturale e induttivo: si servirà di stimoli uditivi e visivi adeguati al suo sviluppo cognitivo e che fanno riferimento esclusivamente alla dimensione orale della lingua. L’insegnante coinvolgerà i bambini utilizzando un linguaggio iconico e musicale e proporrà, inoltre, delle attività motorie utili al bambino per fare esperienza concreta di un lessico nuovo.

VALENZA EDUCATIVA

È opportuno chiarire che questo progetto non si caratterizza come insegnamento sistematico di una disciplina, ma come momento di sensibilizzazione del bambino ad un codice linguistico diverso dal proprio e, in senso più ampio, come conoscenza di altre culture. La lingua inglese rappresenta l’anello di congiunzione della futura Europa unita, il linguaggio, cioè, che sempre più metterà in comunicazione la molteplicità culturale che già si configura all’interno della Comunità Europea. È opportuno perciò, fin dalla scuola dell’infanzia, veicolare e interpretare questa condizione come una risorsa sul piano educativo. La lingua straniera si qualifica pertanto come strumento educativo per l’esposizione a suoni verbali che predispongono ad acquisizioni successive, l’avvio e il potenziamento delle abilità necessarie a stabilire interazioni positive con gli altri, la costruzione di una positiva immagine di sé e infine la maturazione di un’identità personale equilibrata.

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Il progetto di Inglese per l’Infanzia, Baby English, tenuto dall’insegnante Elisa Ballotta, è rivolto agli alunni dell’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia “Giovanni Rodari” dell’Istituto Comprensivo Rovigo 4.

È previsto lo svolgimento di 10 ore, il giovedì dalle 10.30 alle 11.30, presso la sede della scuola “G. Rodari”, nel corso del primo quadrimestre.

La principale finalità di questa attività è far sì che i bambini associno la lingua Inglese ad emozioni positive e a momenti di divertimento in modo da avere anche successivamente un rapporto positivo con la disciplina.

Gli obiettivi principali dell’attività sono introdurre ai bambini lessico, suoni e fraseologia di base della lingua Inglese, in modo che possano riconoscerli ed usarli in modo adeguato al loro livello, e far conoscere ai bambini degli elementi utili per l’apprendimento della lingua Inglese anche negli anni successivi in modo giocoso, divertente ed adeguato alla loro età.

Per quanto riguarda la metodologia e gli strumenti adottati, ai bambini vengono proposte schede da colorare con i termini da imparare, cards con immagini e parole, brevi video e semplici giochi e canzoni. Il lessico affrontato riguarda i colori, numeri, giorni della settimana, mesi, stagioni, animali, parti del corpo, famiglia, scuola, stanze della casa, Halloween, Natale.

Progetti di Istituto

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

Il Collegio dei Docenti ha identificato tre ambiti di progettualità comuni all’interno del piano di arricchimento dell’offerta formativa:

a. sviluppo delle competenze chiave e di cittadinanza
b. potenziamento dell’attività sportivo-motoria ed educazione alla salute
c. rapporto scuola-territorio-ambiente.

AMBITI PROGETTUALI DI ISTITUTO

PROGETTO DIDATTICA E MULTIMEDIALITÀ

Il ruolo delle TIC nella didattica dell’inclusione.
1. Favorire l’introduzione delle tecnologie nella didattica della disabilità attraverso i linguaggi della multimedialità e dell’ipertesto;
2. Garantire la possibilità di creare materiali didattici personalizzati, rispondendo al bisogno di strumenti flessibili e condivisi, assicurando lo sviluppo di capacità e conoscenze in una     dimensione di forte inclusività (incentivo motivazionale, strumento di comunicazione e senso di appartenenza al gruppo);
3. Implementare il processo di autonomia che favorisce la crescita personale e sociale di ognuno;
4. Motivare, con l’uso di strumenti integrativi alla lezione frontale, il lavoro di organizzazione dei diversi contenuti disciplinari;
5. Utilizzare software riabilitativi in riferimento a specifiche disabilità;
6. Rendere operativo il legame tra gli aspetti teorici e pratici della conoscenza, per costruire esperienze educative in grado di stimolare negli alunni curiosità, potenzialità e bisogni di conoscere. 

PROGETTO “SCUOLA FUORI” PRESSO IL REPARTO DI PEDIATRIA DELL’OSPEDALE CIVILE CITTADINO“S. MARIA DELLA MISERICORDIA”

Con il progetto "Scuola Fuori" si intende offrire un servizio scolastico educativo ai bambini degenti, in situazione di svantaggio temporaneo, permettendo loro di vivere serenamente la condizione di malato.
Utilizzando due postazioni multimediali interconnesse attraverso una linea ADSL, e grazie alla rete LAN/WLAN da realizzare con i Fondi Strutturali Europei, sarà possibile effettuare collegamenti contemporanei audio-video tra la scuola in ospedale, i Plessi Duca d’Aosta e primaria di Grignano Polesine, afferenti al comprensivo Rovigo 4, il plesso Giovanni XXIII dell’I.C. Rovigo 3, le scuole ospedaliere di Treviso e Padova e dallo scorso anno scolastico anche la scuola primaria Villa Scarsella di Diano Marina in provincia di Imperia.

PROGETTO CONTINUITÀ 

Attività di continuità in quanto il progetto si rivolge agli alunni delle classi quinte della scuola primaria e delle classi prime della scuola secondaria. 

PROGETTO ORIENTAMENTO 

Il progetto si propone di organizzare diverse attività al fine di accompagnare gli alunni nel percorso orientativo per una scelta consapevole, ma altresì di informare e sensibilizzare le famiglie alla rilevazione ed alla valutazione delle caratteristiche personali degli interessi formativi e professionali, delle attitudini-capacità e delle aspettative dei loro figli. 

PROGETTO GIORNALINO SCOLASTICO

La scuola, tra i suoi obiettivi principali, si propone di assicurare agli studenti una buona competenza nella lingua scritta. Scrivere significa “comunicare” con interlocutori diversi, “registrare e organizzare” informazioni, “esprimersi” ed “esprimere” impressioni e/o valutazioni. Scrivere è produrre testi di diverso tipo, da quello descrittivo, al narrativo e/o argomentativo.
Il giornalino scolastico rappresenta uno strumento capace “di costruire percorsi strutturati su questioni della contemporaneità” attraverso un processo di apprendimento che segue la logica della ricerca, progettazione e rielaborazione creativa della conoscenza e della realtà, favorendo un contesto formativo che consente lo sviluppo di dinamiche relazionali e cooperative complesse, stimolate da compiti comuni da svolgere in cui il docente si limita spesso al ruolo di guida e facilitatore. Le nuove tecnologie offriranno un contributo fondamentale alla realizzazione del giornalino della scuola. Le classi di tutta la scuola potranno contribuire ad accrescere le notizie del giornalino nell’ottica dell’inclusione.

PROGETTO "SINERGIE PER UN VIAGGIO SICURO"

Il Progetto del Centro Territoriale di Supporto di Badia Polesine propone un ampio ventaglio di attività attraverso cui intende rivolgersi agli adolescenti dagli 11 ai 17 anni a rischio abbandono e dispersione scolastica nell’arco di un percorso di 24 mesi (anni scolastici 2018/2019 e 2019/2020).
Sono compresi laboratori motivazionali in ambiente scolastico e in atelier esterni, con il coinvolgimento di diverse figure professionali: dall’istruzione alla salute, dallo sport alle attività dedicate alla disabilità, dalle iniziative finalizzate a favorire l’integrazione ai servizi di ascolto.
Parte del progetto è dedicato all’aggiornamento dei docenti e al coinvolgimento dei genitori in incontri e colloqui volti a promuovere le buone prassi a livello familiare.
L’adesione alle iniziative avviene tramite richiesta da inviare ai singoli Enti partner del progetto.

INGLESE PER L'INFANZIA

Il progetto è rivolto ai bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia “G. Rodari” con l’obiettivo di introdurre ai bambini lessico, suoni e fraseologia di base della lingua Inglese, in modo che possano riconoscerli e usarli in modo adeguato al loro livello.

PROGETTO POTENZIAMENTO LINGUA INGLESE (con eventuale certificazione TRINITY COLLEGE LONDON)

Nell’ambito delle attività volte ad ampliare l’offerta formativa, l’Istituto Comprensivo Rovigo 4 propone, agli alunni delle classi e 5^ delle scuole primarie e delle classi 2^ della scuola secondaria di I grado, corsi di potenziamento della lingua inglese orale in orario extracurricolare con la possibilità di sostenere esami di certificazione Trinity College London. Le qualifiche e gli esami Trinity sono ideati per aiutare gli studenti a progredire, per valutare il successo ad ogni tappa del loro sviluppo e a tutti i livelli di competenza, in un viaggio verso la realizzazione dei loro talenti e capacità individuali. La scelta di proporre un progetto di potenziamento della conoscenza della lingua inglese è stata fatta per dare l’opportunità agli alunni di rapportarsi a standard europei di competenza linguistica e per iniziare ad offrire iniziative che permettano di aprire la scuola al territorio. 

POTENZIAMENTO DELLA LINGUA INGLESE PER LA SCUOLA SECONDARIA Digital Story Telling per le classi 1^ e Creative writing per le classi 3^: la scelta di proporre delle attività di potenziamento della comunicazione in lingua inglese è stata fatta per offrire stimoli diversificati agli alunni e migliorare la loro competenza linguistica.
POTENZIAMENTO MUSICALE PER LA SCUOLA PRIMARIA

Nel corrente a.s. si è avviato sperimentalmente un progetto Coro per le classi quarte e quinte del plesso di scuola primaria “Duca d’Aosta”; il progetto è seguito da una docente di scuola primaria diplomata in musica e intende avviare i bambini alla conoscenza delle loro potenzialità.

POTENZIAMENTO MUSICALE PER LA SCUOLA SECONDARIA

I Progetti Coro e Teatro, attivati in questo a.s. per gli alunni della scuola secondaria, hanno come obiettivi di facilitare e favorire rapporti di aiuto e relazioni umane positive tra i ragazzi, la chiave di volta per scoprire le loro potenzialità fino ad arrivare a capire non tanto ciò che non sanno fare, quanto ciò che possono fare per conoscere e migliorare sé stessi.

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO

Adesione ai Progetti “Più sport a scuola” e "Sport di classe"

Gli obiettivi sono quelli di assicurare la possibilità di un intervento scolastico come fattore di promozione alla pratica di diverse discipline sportive, come fattore preventivo e di salvaguardia della salute, per il miglioramento del benessere psico-fisico e per favorire le relazioni sociali.
Gli insegnanti del progetto cureranno l’adesione ai Campionati Studenteschi e ai Campionati Federali, provvedendo alla preparazione degli allievi e accompagnandoli alle gare.
Si prevede l’adesione in itinere a manifestazioni e progetti proposti da Società Sportive del territorio.

Le classi delle scuole primarie del nostro Istituto Comprensivo parteciperanno alle iniziative sportive promosse a livello regionale.

CONSIGLIO COMUNALE DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI

I CCRR offrono delle opportunità per la partecipazione a un dibattito pubblico e deliberativo, in quanto sono luoghi in cui poter sviluppare quelle abilità necessarie all’esercizio consapevole della propria agency, condizione fondamentale per la costruzione di una cittadinanza attiva e responsabile, in cui costruire, attraverso la collaborazione tra i pari e con il supporto degli adulti, il proprio senso di appartenenza e partecipazione alla vita della propria comunità, interagendo con la città e il territorio che diventano dunque, laboratori per comprendere la realtà e trasformarla attraverso attività individuali e collettive frutto di un confronto ragionevole tra i partecipanti.
I CCRR, per la loro storia e la loro natura, si configurano come un ponte tra scuola e città costituendo nei fatti le premesse per la realizzazione di una “città educante”.

 

AREA DEL POTENZIAMENTO DI ISTITUTO

La legge 107/2015 ha introdotto nelle scuole il potenziamento dell’offerta formativa e l’organico dell’autonomia per il raggiungimento di obiettivi quali:

  1. valorizzazione e potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche, nella musica e nell’arte, di cittadinanza attiva;
  2. alfabetizzazione e perfezionamento dell’italiano L2;
  3. sviluppo di comportamenti responsabili per la tutela dei beni ambientali e culturali;
  4. potenziamento delle discipline motorie e sviluppo di uno stile sano di vita;
  5. sviluppo delle competenze digitali;
  6. potenziamento delle metodologie e delle attività laboratoriali;
  7. prevenzione e contrasto della dispersione, della discriminazione, del bullismo e del cyber bullismo;
  8. sviluppo dell’inclusione e del diritto allo studio per gli alunni con bisogni educativi speciali;
  9. valorizzazione della scuola come comunità aperta al territorio.

Vengono pertanto individuati cinque campi di potenziamento dell’offerta formativa per le scuole del primo ciclo sui quali la Commissione del nostro Istituto Comprensivo ha pensato di articolare le seguenti progettualità:

CAMPI DI POTENZIAMENTO    TITOLO PROGETTO  FINALITÀ                      
POTENZIAMENTO UMANISTICO Recupero, potenziamento e Italiano come L2 Prevenire il disagio scolastico e offrire risposte ai bisogni differenziati degli alunni, per garantire loro pari opportunità formative, nel rispetto dei tempi e delle modalità diverse di apprendimento.
POTENZIAMENTO LINGUISTICO Recupero e potenziamento della lingua inglese

Il progetto nasce dall’esigenza di “costruire” i cittadini europei e quindi dalla consapevolezza del ruolo decisivo della competenza comunicativa in una o più lingue comunitarie.
Il progetto è coerente con le scelte formative dell’istituzione scolastica, per le seguenti motivazioni:

  1. continuità educativa e didattica;
  2. risposta ai bisogni degli alunni e alle esigenze del territorio;
  3. integrazione degli alunni attraverso il dialogo tra culture diverse;
  4. sperimentazione di variabili innovative ed efficaci.
POTENZIAMENTO SCIENTIFICO Recupero, potenziamento area logico - matematica Potenziamento delle competenze matematiche –logiche- scientifiche; valorizzazione di percorsi formativi individualizzati e coinvolgimento degli alunni e degli studenti; individuazione di percorsi e di sistemi funzionali alla valorizzazione del merito degli alunni e degli studenti.
POTENZIAMENTO ARTISTICO - MUSICALE Musica insieme

Valorizzazione della cultura musicale, sviluppo armonico della personalità attraverso la conoscenza e l’utilizzo dei materiali sonori e dei diversi linguaggi espressivi.

Promozione della crescita culturale e degli stimoli educativi.

POTENZIAMENTO LABORATORIALE Didattica e multimedialità Promuovere attività didattiche finalizzate al successo formativo attraverso l’acquisizione e la padronanza degli strumenti informatici di base.

 

Progetto Benessere

Progetto Art.9 del CCNL Comparto Scuola
Misure incentivanti per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica

Il "Progetto Benessere" è un progetto in rete con altre scuole del territorio.

Il nostro Istituto ha individuato come prioritari i seguenti obiettivi:

  • Alfabetizzazione degli alunni con cittadinanza non italiana di recente immigrazione, non italofoni (lingua per comunicare e relazionare)
  • Acquisizione di una strumentalità di base atta a facilitare l’integrazione scolastica e a promuovere il successo scolastico (apprendimento della lingua italiana come strumento per gli altri apprendimenti: italiano per studiare)

Le attività si svolgeranno in piccolo gruppo, in orario extrascolastico per i docenti coinvolti e si dovranno concludere entro l’anno 2017.

 Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi 

Il progetto Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi del Comune di Rovigo, nato nel 2006, si rivolge a bambini e bambine di età compresa tra gli 8 e i 13 anni.  Realizza azioni in sinergia con le realtà istituzionali e associative del territorio, per promuovere la partecipazione delle giovani generazioni alla vita democratica della propria città, favorendo la comprensione profonda del concetto di cittadinanza e di convivenza democratica, ponendo i bambini e le bambine responsabilmente al centro di lavori di inchiesta e accompagnati nella crescita del pensiero critico, creativo e valoriale.
Ne fanno parte gli alunni dei quattro Istituti Comprensivi della città e la scuola paritaria G. Sichirollo.

Descrizione delle attività di Progetto:

Campagna elettorale negli Istituti Comprensivi ed elezione dei consiglieri del CCR. Ogni candidato, con l’aiuto dei compagni di classe e seguendo il regolamento del CCR, elabora un programma che presenta per essere eletto. Ogni programma dove contenere una strategia per far fronte a una situazione problematica individuata nel contesto scolastico e una nel contesto cittadino nel quale vive. Gli insegnanti accompagnano gli studenti in questa prima fase.

Sedute del Consiglio:
6 incontri presso la Sala Consiliare del Comune di Rovigo. Il CCR dura in carica due anni e si incontra una volta ogni tre mesi. Elegge il Sindaco e discute le proposte progettuali elaborate dalle Commissioni. Durante le sedute si possono  invitare esperti per approfondire le questioni rilevanti individuate dai consiglieri. Il Consiglio decide i criteri di selezione dei progetti e sceglie quelli da realizzare. I lavori del Consiglio sono seguiti da un facilitatore.

Incontri delle Commissioni:
8 incontri per le 4 Commissioni. Le Commissioni, individuate a partire dalle tematiche presentate nella campagna elettorale, si incontrano a cadenza bimensile. Hanno il compito di elaborare dei progetti, da discutere in classe con i compagni, per poi essere presentati in Consiglio. Ogni Commissione vede la partecipazione di un facilitatore e di un insegnante per sostenere i consiglieri nel raccordo scuola-Consiglio.

Progetto continuità

Si intende realizzare un percorso formativo che, a partire dalla Scuola dell’Infanzia fino alla Secondaria di Primo Grado sappia porre al centro dell’azione educativa l’alunno inteso come “persona che apprende, con l’originalità del suo percorso individuale e le aperture offerte dalla rete di relazioni che la legano alla famiglia e agli ambiti sociali;…
In questo contesto “ lo studente è posto al centro dell’azione educativa in tutti i suoi aspetti: cognitivi, affettivi, relazionali, corporei, estetici, etici, spirituali, religiosi e, in questa prospettiva, i docenti dovranno pensare e realizzare i loro progetti educativi e didattici non per individui astratti, ma per persone che vivono qui e ora.” (Dal POF d’Istituto)

Progetto Pace

PROGETTO "Noi bambini per la pace" - a.s. 2017/19

Il progetto "Noi bambini per la pace" si offre come opportunità di esperienza-studio per possibili percorsi a tema da praticare nelle classi, a partire dalla scuola dell'Infanzia.